Posted by: tonuzzu | 18/07/2009

Homus turisticus

1024

Turismo sessuale, turismo professionale, turismo della canna, turismo in tenda, turismo in camper, turismo selvaggio, turismo responsabile, turismo equo-solidale, turismo sostenibile, turismo religioso, ciclo turismo, turismo rivoluzionario. Low-cost airline, last minute, backpacking, autostop, globetrotter, campering, cicloturismo, animazione turistica, villaggio turistico, settimana verde e bianca, agriturismo, cineturismo, festivals, villaggio turistico, spiaggia turistica, meta turistica, citta’ turistica, citta’ d’ arte.

Tibet, Egitto, Indonesia, Kenya, Machupichu, Thailandia, New york, il sole a mezzanotte, bora bora e la Siria.

E poi ancora: -potremmo vivere di turismosono pazzi 20 euro un biglietto aereoi treni fanno schifomiii bella la sardegna ci sono ancora le spiagge libereno in messico ed in brasile non ci vado troppo commerciale-io ho la villetta al marein India a riscoprire me stesso o a Gerusalemme e scoprire le radici del cristianesimoio non sono turista sono viaggiataaare…odio i turisti….devo scappare ho il volo di mattina troppo presto miiiiiiiiiii-bella ibiza ma il prossimo anno qualcosa di piu relassante siguramantee formentera o pantelleria….fooorseee anche lampadusa….piu’ intimo….piu’ a misura d’ uomo- bella l’ africa, il baobab e u liuni c’ ho il mal d’ africa.

Il falo’, la chitarra, la cuccata (sempre di quello che suona la chitarra), il cornetto, il costume da bagno umido con la sabbia vicino al buco del culo.
E poi ancora l’ ultimo arrivato: il turismo LGBT. Perche’ Mykonos e tante isole del egeo sono piene di persone gay, lesbiche, bisessuali e transessuali che desiderano viaggiare in destinazioni gay o in strutture selezionate per essere “gay-owned” (cioè di proprietà e/o gestite da gay) o per essere gay-friendly….ma va fanculuuuuuu….non bastava il bastone della discriminazione pure loro  ci si mettono ad auto escludersi dalla normalita’. Tanti kilometri per incularsi? Sento dire che questo turismo e’ in crescita e mi cadono le palle a terra.
Mi sto sfogando vorrei dirle troia a Licia Colo’ (o calo’ non so piu’ come spakkio si chiama) darle un calcio nel culo e mandarla alle falde del kilimanjaro….gli darei anche un vigoroso calcio nel culo a Patrizio Rovesi ed a Syusy Bladi…che idea del cazzo proporre a me i filmini dei loro viaggi come se fossi nel loro salotto. Li odio a questi due evoluti per caso.

Incrocio le gambe, le nuvole sono sedute sui monti, guardo il ghiacciaio alpino dritto negli occhi, mi racconta che 20.000 anni fa ricopriva circa la meta’ dell’ europa. Non vuole fondersi, non vuole sublimare, lo chiamavano “perenne”, lo chiamavano “mer de glace”…adesso il mio amico retrocede 5 metri ogni anno…lo voglio salutare con gli occhi pieni del suo bianco.

L’ insieme del Universo comporta degli errori, noi compresi.

Lo stesso Dio non si aspetta la perfezione dalle sue creature, ne’ dal suo creato.

Solo l’ umanita’ manifesta questa arroganza.

adieu glacieradieu mer de glace…


Responses

  1. quando parli del tuo amico ghiacciaio con cui hai il privilegio di condividere un alito della sua terminata eternità, mi assale un’autentica commozione… un pò x la tua speciale rara esperienza e tanto x l’imminente fine (rispetto alla sua esistenza) di questo bianco gigante.


Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

Categories

%d bloggers like this: