Posted by: tonuzzu | 20/04/2009

Sono quasi due anni che ho una faccia virtuale ed oggi festeggio il mio centesimo post: BENEDETTA IRREQUIETEZZA

Gaia, il pianeta Terra, è la nostra madre, una madre eterna. Esisteva prima di noi, esisterà dopo di noi. Non è quindi il pianeta o l’ambiente che vanno salvati, ma l’essere umano che, con un’idiozia quasi “geniale”, sta distruggendo il proprio ecosistema .

Gaia e’ un sistema  si autogestisce e lo fa fondamentalmente in 3 modi:

1) Gaia si mantiene. Per esempio il grano che ha le sue origini in Medio Oriente e viene piantato in Russia ingiallira’  nel periodo in cui tutto in Russia ha un verde intenso.

2)Gaia si rinnova. Per esempio le intere cellule del nostro pancreas, si rinnovano ogni giorno. Ogni giorno abbiamo un pancreas nuovo. Per non parlare delle cellule della pelle. Ho appena scoperto che l’ 80% della polvere casalinga proviene dalle nostre cellule morte.

3) Gaia si vuole superare, attraverso la “danza dell’ evoluzione”. L’ evoluzione quindi non solo come atto adattativo ma anche come atto creativo. Non c’ e’ nessun movimento in Gaia che vada dalla semplicita’ delle forme di vita verso la complessita’. Questo e’ un vizio retorico del nostro linguaggio. La vita muta, non si evolve. La vita zompa e salta come il movimento del cavallo nella scacchiera…la vita non marcia al passo d’ oca verso nessuna meta, verso nessuna utopia.

Le tre grandi specializzazioni di Gaia sono in pericolo, il dinamismo di un solo mammifero vertebrato: l’ uomo, e’ in rotta di collisione con i limiti della biosfera. Non abbiamo piu’ il tempo per considerare se l’ intera comunita’ scientifica dice menzogne. O dalla parte della comunita’ scientifica o con il negazionismo dei politici e delle grandi corporations. Ci separano poco piu’ di due gradi e mezzo dall’ Oleocene, una era molto differente rispetto alla nostra. 40177 sono le specie studiate e 16.119 sono a rischio estinzione.         Il declino della diversita’ va di pari passo con il declino dell’ abbondanza e per capire questo non bisogna essere biologi. Gaia ha vissuto 5 estinzioni di massa prima di quella che sta vivendo adesso ma il tasso d’ estinzione delle specie e’ migliaia di volte superiore rispetto ai tassi registrati  dalla geologia e dallo studio dei fossili nelle estinzioni che ci hanno preceduto.

Adesso vi lascio alle parole di Paul Hawken, la sua prospettiva e’ palesemente olista, e dato che dalle parti da dove vengo io si dice sovente che il diavolo e’ nei dettagli, sono benvenute tutte le persone che parlano a questo modo. L’ intervento s’ intitola: Come il più Grande Movimento del Mondo ha Avuto Origine e perché Nessuno lo ha Visto Arrivare. A seguire un video malamente montato sugli spezzoni di un film che ho adorato, adoro e adorero’…buone visioni e buone riflessioni a tutti.

.


(testo)
Nella mia visione noi siamo parte di un movimento
che è più grande, più profondo, e più esteso
di quanto noi stessi sappiamo, o siamo in grado di sapere.

Vola al di sotto e molto al di là
del radar dei media, è non violento,
è nato dalla società civile,
non ha bombe a grappolo,
eserciti od elicotteri,
non possiede un’ideologia centrale
a capo non c’è un vertebrato maschio.

Questo Movimento senza nome…
è il movimento più variegato
che il mondo abbia mai visto.

La stessa parola Movimento secondo me
è troppo ristretta per definirlo.

Nessuno ha dato inizio a questa visione del mondo,
nessuno ne è a capo, non c’è ortodossia,
è globale, senza classi, inappagabile ed instancabile.

Una Conoscenza Condivisa
sta sorgendo spontaneamente
da diversi settori economici,
culture, regioni, comunità.

Sta crescendo e si sta diffondendo
in tutto il mondo senza eccezioni.

Ha molte radici, ma quelle iniziali
provengono dalle culture indigene,
dai movimenti ambientalisti
e per la giustizia sociale.

Questi tre settori e le loro branche
si stanno intrecciando,
prendono forma e si estendono.

Non è più semplicemente una questione
di risorse, di pressioni od ingiustizie.

Questo è fondamentalmente un Movimento
per i Diritti Civili ed Umani,
è un Movimento Democratico.

Questo è il Mondo che verrà…

Quello che vedete qui è l’inizio della lista
di almeno 130.000 organizzazioni
che nel mondo lavorano
per la giustizia sociale ed ambientale.

Ed è una stima per difetto.
Potrebbero essere 250.000 gruppi,
forse 500.000.

Sono certo che leggendoli, la maggior parte di
questi nomi, non vi saranno familiari.

Neanche noi abbiamo idea
di quanto grande sia questo movimento.

Esso si basa sulle Affinità,
la Comunità, la Simbiosi.

E’ Pachamama, è la Mamma, capite? E’ la Terra
che risponde, che si sta svegliando.

Quelli che vedete elencati su questo schermo
sono i Vostri Simili, questo vi può dare un’idea
di quanto sia grande questo movimento.

Se avessi avviato questo video venerdì mattina
alle 9,quando è iniziata la conferenza
e lo avessi lasciato scorrere
tutto il venerdì, e tutta la notte,
tutto il sabato, e tutta la notte.
tutta la domenica,e tutta la notte
e tutto il lunedì,
ancora non avremmo visto tutti i nomi
di tutti i gruppi del mondo… che siamo Noi…

E’ qualcosa di talmente nuovo
che non riusciamo a riconoscerlo,
perché siamo abituati
agli Eserciti ed ai Governi,
alla Guerra, alle Chiese
ed alle Religioni,
perché non c’è
un Presidente
per quello che stiamo facendo.

Quello che voi state creando
è completamente sconosciuto.

Questo Movimento è ovunque, senza un centro,
non ha un unico portavoce,

è in ogni Paese ed in ogni città del Pianeta,
è all’interno di ogni tribù,
in ogni razza, in ogni cultura
ed in ogni gruppo etnico al mondo.

Questa è la prima volta
che sul Pianeta Terra
sorge un movimento potente
e non ideologizzato.

Nel corso del ventesimo secolo,
le grandi ideologie sono state venerate
al pari delle religioni.

Hanno Dominato le nostre convinzioni
qui il video è stato accelerato così
non dovrete stare qui fino a lunedì notte…

Sono le Ideologie che hanno governato:
il Capitalismo, il Socialismo, il Comunismo…

Nelle parole di Ed Hunt: le ideologie
hanno fermato la Terra, blindandola.

Hanno combattuto per avere il Controllo delle
nostre menti, del nostro territorio,
e ciò non è stato piacevole.

Le Ideologie vi hanno raccontato
che la salvezza si trovava
nell’affermazione di un Solo Modello.

Ma noi sappiamo dove si trova
la Salvezza,
lo sappiamo in quanto biologi
e come organizzatori delle comunità,
lo sappiamo dall’ecologia.

La Salvezza si trova nella Diversità.

Questo Movimento è
la Risposta Immunitaria dell’Umanità,
per resistere e guarire
dalla Malattia della Politica,
dall’Economia Avvelenata
e dal Deterioramento degli Ecosistemi
causati dalle ideologie.

Tocca a Noi decidere come saremo,
chi saremo, questo è ciò che vuol dire ricostruire:
è la Capacità di Reazione che ha a che fare con la Possibilità
e le Soluzioni.

l’Umanità sa cosa deve fare…



Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

Categories

%d bloggers like this: