Posted by: tonuzzu | 27/10/2008

svegliati imbecille

Il film El Concursante, (Il Concorrente) è uscito recentemente in Spagna ma ha goduto di vita brevissima nelle sale cinematografiche di quel Paese.
Oggi, pure il relativo sito, che fu per qualche tempo raggiungibile cliccando http://www.elconcursante.es, risulta irraggiungibile in quanto inspiegabilmente oscurato.
Si può a buon ragione stimare, che, da noi, in Italia, El Concursante non uscirà mai. (Forse solo al massimo in occasionali proiezioni semi-clandestine gestite da ultimi superstiti della Carboneria Risorgimentale).
Il film risulta oltremodo “fastidioso” e decisamente “disturbante” per la quiete soporifera in cui, un po’ tutti, cloroformizzati da adeguati mezzi di dis-informazione di massa, siamo beatamente imbesuiti davanti al nostro ultimo acquisto da “42 pollici”.
Purtroppo, c’è anche da dire che, sempre il film, non risulta molto agevole a visionarsi, perché l’averlo dovuto immettere su YouTube, ha comportato necessariamente un lavoro di suddivisione in ben otto spezzoni; inoltre, almeno al mio computer, la qualità non appariva al massimo livello, i sottotitoli si leggevano a fatica e la scansione della lettura delle scritte, in perenne inseguimento della veloce parlata spagnola, risultava a volte precaria. (Con le 4 parole da orecchiante di cui sono in possesso, ad un certo momento, ho preferito affidarmi direttamente al solo audio.)
La mia previsione è che se iniziate a vedere il primo spezzone, e se sentite che l’argomento Vi intriga, passerete sopra ai difetti ora denunciati, arrivando agevolmente fino all’ottavo spezzone.

L’unica cosa che temo è che possa uscire misteriosamente anche dal circuito di YouTube quindi,il consiglio agli eventuali interessati è di provvedere in tempo.

“Sì, ma se ne potrebbe sapere un po’ di più?”

Certo!

Fate conto, in un certo senso, di seguire delle semplici, divertenti nonché leggermente agghiaccianti, lezioni di Economia tenute in un’aula della Bocconi.

Alla fine, Vi potrà capitare di ricredederVi circa una serie di dicerie che riguardano un poco anche il Vostro portafoglino.
………………………………………………………………….
Ovviamente non Vi rivelerò ora la trama del film e, ancor di più, mi guarderò ben bene dal dirVi “chi è l’assassino”; tanto, alla fine, non Vi sarà difficile scoprirlo e risentirete, violentissima, quella punta di amaro in bocca che avvertimmo il giorno in cui uscimmo dalla placenta per affrontare il “Mestiere di Vivere” e che mai più ci abbandonò.
Buona visione.


Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

Categories

%d bloggers like this: