Posted by: tonuzzu | 02/07/2008

Un sultano a Palermo

In questo post voglio solo dare a conoscere l’ autore che sto leggendo in questi caldissimi giorni d’ inizio luglio in una Barcellona turistoide e fanfarona dove non riesco a trovare gli odori.
Sono nell’ anno 1153, i normanni governano la Sicilia (Siqilliya), l’isola è impregnata della cultura e della lingua araba. Palermo, la capitale, è una città musulmana che compete in grandezza e splendore con Bagdad e con Cordoba. La corte del sultano Ruyari, il re normanno Ruggero(Roger), è formata da eruditi musulmani, concubine di ogni tipo e abili eunuchi che controllano l’ amministrazione del regno. La corte è in decadenza, i vescovi e i baroni vogliono prendere il sopravvento.
UN SULTANO A PALERMO (tradotto anche in spagnolo) è una amena novella di evasione.

Vita e opera

Scrittore, giornalista e regista, Tariq Ali è nato a Lahore, in Pakistan, nel 1943. Ha studiato ad Oxford, dove ha iniziato l’attività politica nel movimento contro la guerra del Vietnam. Negli anni Ottanta è stato proprietario di una piccola casa di produzione televisiva, la Bandung, che trasmetteva programmi per Channel 4, in Gran Bretagna. Giornalista della BBC Radio, collabora con importanti testate giornalistiche tra cui, «The Guardian» e «The London Review of Books». È direttore editoriale della casa editrice londinese Verso ed è redattore della «New Left Review». Nonostante abbia pubblicato il suo primo romanzo nel 1990, Redemption, una satira politica ambientata nell’Europa contemporanea e da allora ne abbia pubblicati altri tre di narrativa, Ali è conosciuto soprattutto per il suo contributo alla New Left e per le sue opere di saggistica, tra le quali Lo scontro dei fondamentalismi e Bush in Babilonia, editi entrambi in Italia da Fazi Editore. Tra le sue opere di narrativa in Italia è stato pubblicato di recente Un sultano a Palermo. Altri suoi romanzi sono, Shadows of the Pomegranate Tree (1992), The Book of Saladin (1998), The Stone Woman (2000).


Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

Categories

%d bloggers like this: